Il portale di informazione in cui troverete notizie su: Attualità, Sport, Economia, Salute, Moda e Società

Shooting Silvio approda su Sky ed è subito polemica

Il film Shooting Silvio è apparso ieri sera nella programmazione di Sky.
Cosa cè di strano in tutto ciò? Niente, a parte che nel film si parla di un ragazzo che progetta l’uccisione di Silvio Berlusconi..

La pellicola era già andata in onda in prima serata, scatenando le immancabili e immediate polemiche degli esponenti del Pdl, che avevano reputato il film come un inno alla violenza.
Le stesse accuse, si ripetono ora dopo quest’ultima apparizione su Sky.
Il Popolo della Libertà è insorto contro l’emittente televisiva satellitare per la messa in onda del film, soprattutto in un momento molto difficile per il nostro paese.

Piero Testoni: “È davvero stupefacente che nel periodo delicato che attraversa il nostro Paese, che sta dando prova di una solidarietà e di un’unità d’intenti che non ha precedenti, per la tragedia dell’Abruzzo, una grande televisione privata non trovi di meglio che mandare in onda un discutibile film, ormai datato, contro il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi”.

Il film infatti è del 2007 e già 2 anni fa aveva destato le stesse polemiche al momento della sua apparizione cinematografica e ora torna a far parlare di se dopo che la pellicola è passata sul piccolo schermo.

Shooting Silvio, infatti, ci narra la storia di un giovane scrittore che vuole diventare l’uomo che uccidera’ Silvio Berlusconi.
Giusto o sbagliato criticare la decisione di Sky di mandarlo in onda?

Ecco il trailer del film:

Pubblicato da GFnews.

404