Il portale di informazione in cui troverete notizie su: Attualità, Sport, Economia, Salute, Moda e Società

Internet: le 10 invenzioni dell’anno

Internet: le 10 invenzioni dell’anno

Mar 10, 2009

Ecco le 10 migliori invenzioni dell’anno nel settore di Internet e del digitale.

Takahito Uguchi (Giappone), progetto Sekai Camera (www.tonchidot.com).
Applicazione per iPhone dotato di Gps.
Guardando con la fotocamera l’ambiente reale, si ottengono delle informazioni utili (scaricate da Internet) sul luogo come negozi e ristoranti.

Alexander Muse (Usa), progetto Shopsavy (www.biggu.com).
Applicazione per smartphone Android di Google.
Se dovete comprare un prodotto e volete paragonare il suo prezzo con quello di prodotti identici venduti in altri negozi vicini a voi, immettete il codice a barre sul cellulare e il gioco è fatto!

Brian Richardson (Africa del Sud), progetto Wizzit (www.wizzit.co.za).
E’ una banca low cost che funziona esclusivamente mediante il cellulare. Con il telefonino si effettuano pagamenti e bonifici, a costi sono molto bassi.
E’ destinata alle popolazioni più povere e finora senza conti bancari del Sudafrica.

Heekying (Jo) Min (Corea del Sud), progetto NewSongdo City (www.songdo.com).
E’ un progetto di unanuova città “digitale” e “sostenibile” nella Corea del Sud, dove verranno integrate tutte le nuove tecnologie riducendo li scarichi di Co2 al minimo.

Larry Brillant (Usa), progetto Google Flu Trends (www.google.org/predict.html).
Google ha installato negli Stati Uniti un osservatorio di epidemie influenzali basato sulle informazioni inviate dagli internauti. Fornisce in tempo reale sulla carta degli Usa gli indici d’intensità dell’epidemia per Stato e zona due settimane prima che la stessa informazione sia fornita dal servizio sanitario.

Brent Schulkin (Usa), progetto Carrot Mob (www.carrotmob.org).
Un software, mediante le reti comunitarie di Web 2.0, mette in concorrenza i commercianti di un quartiere su un obiettivo di tipo ecologico.
Con un flash-mob gli internauti dirigeranno gli acquisti verso chi avrà fatto le promesse più interessanti.

Richard Schomberg (Usa), progetto Edison Smart Connect (www.sce.com/smartconnect).
Rete interattiva tra cliente e fornitore di energia elettrica che, mediante un contatore “intelligente” e una Smart Connect, riceve i dati di consumo del cliente e fornisce le soluzioni su come fare economia di energia.

Adam Cahan (Usa), progetto Auditude (www.auditude.com).
E’ un’applicazione on line per identificare i programmi pirata.
Non li sopprime, né impedisce di leggerli, ma genera la sovrimpressione di scritte che segnalano la vera natura del programma, assieme a messaggi pubblicitari. Questi generano introiti incassati dai veri autori del software, che è stato piratato.

Roman Haensler (Germania), progetto Aka Aki (www.aka-aki.com).
Simile a Google Latitude, è una community network gratuita che permette di sapere dove si trovano gli amici (che aderiscono al servizio) mentre ci si sposta per la città, utilizzando tecnologie Wifi, Bluetooth e Gps.

Henry Addo (Kenya), progetto Ushahidi (www.ushahidi.com).
E’ una piattaforma web 2.0 che permette alle popolazioni sul posto di inviare informazioni in tempo reale su una crisi politica (in particolare rivolte) via Internet o mediante cellulare. Dopo una verifica incrociata dei dati, il sito mostra su una carta l’estensione della crisi.

404