Il portale di informazione in cui troverete notizie su: Attualità, Sport, Economia, Salute, Moda e Società

Marcello Maggi. The stylist… Di Luca Paolo Rossi.



Sono convinto  che l’idea dell’eleganza italiana nasca dalla nostra innata capacità di cogliere il bello ovunque, per passione, per indole, ma sopratutto per cultura.

Quella cultura insita nell nostro DNA, che ha molto a che fare con la nostra nazione in cui siamo nati, non a caso definita come il “Bel paese”. Tradire questa natura, fatta di luce, colori, atmosfere, odori, profumi di cucina, albe, tramonti, in questo spazio che a un mio corregionale sembrava far vedere l’infinito, mi sembra veramenta meschino. Senza nessuna presunzione, senza l’ambizione di insegnare niente a nessuno, coltivo ogni giorno la mia idea del bello, l’applico a cio che so fare meglio, abito da uomo su misura. Ma di per se’questa attività mi porta pogni giorno a confrontarmi con tutti quei colori, i gusti e gli stile di vita che sono al centro dell’osservazione della stampa e dell’opinione pubblica internazionale.

In molti hanno provato a dare una definizione di eleganza, non ho la pretesa di farlo, ma ho il privilegio di poter osservare i moderni uomini di mondo, che vivono, viaggiano, scoprono, scelgono. Ma soprattutto ho la fortuna di poterli servire. Da questo nasce la mia personalissima agenda, fatta di momenti sartoriali, abbinati a uomini reali, che vivo, conosco e frequento. Sono loro i moderni portavoce del nostro stile.

Il primo di questi Gentelman che vi andiamo a presentare è…

Marcello Maggi, una stoffa d’uomo 100%  italiano, 1000%  cittadino del mondo. Mi sembra questa la ricetta più realistica con cui è stato ” confezionato” Marcello Maggi.

Classe 1965, nato sotto il segno del leone, nel cuore delle Marche a Numana, uno degli scorci più suggestivi d’Italia. Marcello raccoglie in sè tutto lo splendore e le suggestioni della sua riviera. Non è un caso che la sua “anima di mare e sole” l’abbia portata ad essere, oggi, il Presidente della ISA, International Shipyards Ancona, un cantiere di 45.000mq. che progetta e realizza motoryacht di lusso di grandi dimenzioni, dai 47metri in su, tutti rigorosamente custom, su misura del cliente.

Divide la sua vita da globetrotter con la compagna Egle, ma non è certo quell che si può dire un uomo con poche passioni. Sono le sue passioni a rivelare al primo colpo d’occhio la sua classe. In primis gli abiti, una passione di cui ho l’onore di fregiarmi, sopprimendo un impeto di modestia: Marcello ama solo il su misura, sottoponendo ad un rapido screening la mia collezione di tessuti. Lui entra in atelier con le idee ben chiare e lascia poco spazio all’intervento del sarto. Lui è la dimostrazione di come la scelta dei tessuti qualifichi i maestri d’eleganza che danno valore al di sopra del tempo e delle mode: abiti gessati o Principe di Galles, spalla Napoli 3 bottoni, come il Principe De Curtis,proporzionati per il suo 1,90 di altezza. Ama le giacche da viaggio sui toni del blu,con tessuti in cottone e cachemire o in puro cachemire color cammello. Non disdegna una buona scarpa fatta a mano, indossa solo Osvaldo Bevilacqua fatte su misura, stringate, in vitello spazzolato, per tener ben saldo il piede sui comandi della sua AUDI A8 4200, bianca, interni cuoio per il lavoro, oppure, nel poco e prezioso tempo libero, sulla sempre affascinante Porshe 911 del 1970.

Per le camicie compra, solo a Roma, da “Asole e bottoni”: camicie in cotone egiziano button down, con collo Garibaldi, in ricercate tonalità di celeste, bianche, blu. Grande collezionista di orologi, tra tutti è innamorato del suo Audemars Piguet. Anima latina, mediterranea… Sarà per questo che vede e rivede in continuazione “Meditarraneo” di Gabrielle Salvatores e la cucina che ama è, si, italiana, ma con innetifusion che la rendano particolare, forse unica. E se dobbiamo concludere la carrellata sulle passioni di Marcello Maggi, come non citare Vittorio, il figlio appena nato: Marcello riesce a cambiare un pannolino in 8 secondi. Anche qui, tempi da record!

404