Il portale di informazione in cui troverete notizie su: Attualità, Sport, Economia, Salute, Moda e Società

Con le bevande dietetiche i “calcoli ai reni” vanno via



 

 

Le bevande gasate senza zucchero ? Sembrerà strano, ma in alcuni casi possono addirittura frenare la formazione dei calcoli ai reni. Ne sono convinti i ricercatori dell’Università della California, che anno analizzato 15 ” soft drinks “, scoprendo che contengono qualità di sostanze, come citrati e malati ( sali dell’acito citrico e dell’acito malico ). sufficenti per modificare l’equilibrio di alquni parametri biochimici. E questo, scrivono sul Journal of Urology, rallenta la formazione degli ossalati di calcio, ” materia prima ” di molti calcoli renali. Niente bibite a volontà, però. ” Basta un uso moderato cosigliano gli studiosi per trarne qualche beneficio “.

Nonostante alcuni studi abbiano dimostrato che anche le acque minerali ricche di calcio possono costituire un fattore protettivo, in presenza di calcolosi si consiglia l’utilizzo di acque minimamente mineralizzate che, in quanto povere di sali minerali, favoriscono la diuresi e facilitano l’espulsione di piccoli calcoli renali.

ALIMENTI CONSIGLIATI:

LIMONE: l’acido citrico in esso contenuto ha potere solvente sui calcoli renali facilitandone lo scioglimento ed impedendone la formazione CIPOLLA: ha un potente effetto diuretico e favorisce l’eliminazione dell’acido urico PREZZEMOLO: Dtimola l’appetito e la digestione, favorisce la diuresi eliminando piccoli calcoli renali

SEDANO: ha proprietà  diuretiche, con un’efficace azione drenante sul fegato e sulle vie respiratorie; è pertanto utile in caso di calcoli renali ed insufficienze epatiche CARCIOFO, CAVOLO, MELA  E ORTICA: aumentano l’escrezione di urina .

404