Il portale di informazione in cui troverete notizie su: Attualità, Sport, Economia, Salute, Moda e Società

Abruzzo colpita dal terremoto



Nella notte di ieri, l’Abruzzo è stato colpito da un forte terremoto che ha causato danni ingenti e purtroppo anche numerose vittime.
Sembra però che il terremoto fosse stato previsto.


ABRUZZO: Sono circa 40 le vittime del tragico terremoto che ha colpito l’Abruzzo nella scorsa notte.
Moltissimi gli edifici crollati e lunghissima la lista dei feriti e degli sfollati.
Sembra però che il terremoto fosse stato previsto dal geologo Giampaolo Giuliani, tecnico dei Laboratori nazionali del Gran Sasso, ma che questi non sia stato ascoltato dalla Protezione Civile.

“…E’ stato proditoriamente architettato perché io potessi essere messo a tacere, addirittura con un avviso di garanzia. E ho le prove che è falso. Sono stati Boschi (il presidente dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, ndr) e Bertolaso, dai quali vorrò le scuse per tutti i morti che ci sono stati a L’Aquila, perché hanno dichiarato il falso domenica scorsa e ho i testimoni. Le loro dichiarazioni sono false. La mia previsione purtroppo era giusta. Però non l’hanno ascoltata. Ma figuriamoci se questi ascoltano qualcuno. Figuriamoci. Non mi faccia dire di più, già ho un avviso di garanzia in corso…”

“…Stanotte mi sono andati distrutti almeno tre rivelatori che avevo in funzione e non riesco ancora a collegarmi con la macchina principale perché L’Aquila non può essere attraversata. Credo che una sia in funzione. Quello che posso dire è che abbiamo previsto tantissime scosse anche per la giornata di martedì, scosse di assestamento che vanno tra il terzo e il quarto grado della scala”.

Come in uno dei tanti film che il cinema ha dedicato alle catastrofi naturali: lo scienziato prevede il disastro, nessuno lo ascolta. Nella cronaca del violento terremoto che ha scosso l’Abruzzo e il Centro Italia c’è anche questa storia. E così, a poche ore dalla prima violenta scossa, esplode la polemica sulla sottovalutazione dell’allarme.

La Protezione Civile respinge ogni accusa, questa la risposta del portavoce Luca Spoletini:
”Non abbiamo sottovalutato il problema. Nei giorni scorsi si è riunita la commissione sismica grandi rischi e nel verbale redatto, com’è logico che sia, non hanno ritenuto di lanciare alcun allarme sull’arrivo di terremoti”.

404